La Spagna annuncia un piano per la riforma del sistema bancario

21 gennaio 2011
Di

Per accellerare il processo di riforma del sistema bancario,  la Spagna ha dato la conferma definitiva al piano di intervento sulle casse di risparmio regionali, uno dei maggiori punti deboli per la ristabilizzazione del Paese. La notizia è stata annunciata in data odierna dal vice premier Alfredo Perez Rubalcada, in una conferenza al termine del consiglio dei ministri, e prevede per l’accordo sul nuovo piano di riforma un’intensa collaborazione con la banca centrale spagnola e la confederazione delle casse di risparmio.

Le casse di risparmio regionali, che costituiscono circa il 50% del risparmio spagnolo, sono state individuate anche a livello internazionale come fonte di preoccupazione per la ripresa dalla crisi. Dei 45 istituti di credito totali, 40 sono al momento coinvolti in processi di fusione, alleanze operative e partnership all’interno del progetto spagnolo di ristabilizzazione delle finanze, dopo che la scorsa estate 5 delle 19 casse di risparmio prese in considerazione per lo stress test non hanno superato la prova prevista dalla Unione Europea.

Secondo quanto riportato dal Wall Street Journal, la Spagna si prepara ad affrontare questo ennesimo tentativo di salvataggio dei propri istituti bancari anche attraverso l’emissione di 3 miliardi di euro in titoli di stato, prevedendo di raccoglierne 30; la notizia è stata però smentita dal ministro delle finanze spagnolo, Elena Sagado.

Tag: , , , ,

Lascia un commento



Letture