McDonald’s Italia, 904 milioni di euro nel 2010

25 gennaio 2011
Di

McDonald'sI risultati 2010 di McDonald’s Italia confermano il trend positivo degli ultimi tre anni. La chiusura del passato anno avviene con un giro d’affari pari a 904 milioni di euro e una crescita all’8,4%, pari ad un incremento di 10 milioni di visite su base annuale rispetto al 2009.

Numerosi i motivi alla base della crescita di McDonald’s Italia, come ad esempio per citarne alcuni, la qualità e la varietà dell’offerta, il successo dei nuovi prodotti oltre al consolitamento dei vecchio, ampliamento dell’offerta di frutta e verdura, apertura di 26 nuovi ristoranti e un sempre maggiore apprezzamento per la corsia Drive e per il concept McCafè che diventa una delle più grandi catene di caffetteria in Italia con i suoi 106 punti vendita.

Per l’anno appena iniziato, McDonald’s punta ad aprire 23 nuovi ristoranti che andrebbero ad aggiungersi agli attuali 411, oltre al rinnovi di 41 punti vendita già esistenti sul territorio.

La realtà di McDonald’s oggi in Italia si traduce in un’azienda che dà lavoro ad oltre 14.500 persone in tutta la penisola, capaci di servire oltre 650.000 clienti ogni giorno; sono gli stessi clienti che riconoscono ai nostri ristoranti qualità, trasparenza e un servizio efficiente e cortese. McDonald’s crede e investe nelle persone attraverso la formazione e contratti di lavoro stabili, non a caso anche quest’anno siamo stati riconosciuti come Best Workplace dai nostri stessi lavoratori. Infine i nostri ristoranti sono sempre più integrati nel territorio, non solo siamo sempre più attenti ai problemi dell’ambiente, ma svolgiamo e svolgeremo sempre più un ruolo attivo nelle comunità che ci ospitano. Anche nel 2011 proseguiremo con perseveranza in questo nostro percorso fatto di responsabilità e impegni concreti e misurabili, consci che le radici di un vero successo debbano attingere linfa vitale da un concetto di crescita socialmente sostenibile“, così afferma l’amministratore delegato della società Roberto Masi.

Tag: , ,

Lascia un commento



Letture