FonSai: Erbetta succede a Marchionni

28 gennaio 2011
Di

Emanuele Erbetta subentrera’ a Fausto Marchionni alla carica di amministratore delegato di Fondiaria Sai e alla carica di presidente ed amministratore delegato di Milano Assicurazioni.

Nell’altra imminente assemblea, della Milano FonSai, Angelo Caso’, attualmente presidente del patto di sindacato di Mediobanca, presentera’ la sua nomina alla candidatura a presidente al cda. Notizia questa che spinge al rialzo Fonsai in Borsa, infatti il titolo guadagna circa due punti percentuali a 6,98 euro.

Fausto Marchionni restera’ invece presidente di Pronto Assistance e Siat e manterra’, fino alla scadenza del mandato, la carica di consigliere nelle societa’. La nomina di Emanuele Erbetta è stata unanime, dal 1995 presente nel gruppo Sai, la sua nomina è stata sostenuta dai consigli di Milano Assicurazioni e Fonsai. Con l’occasione, il Consiglio di Amministrazione di Fondaria-Sai, ha approvato il nuovo Budget 2011; lo scopo è quello di migliorare il reddito industriale anche se il mercato appare ancora debole. Da una prima analisi, prevale un Combined Ratio comprensivo di altri oneri tecnici, il quale dovrebbe attenersi al 101%. Negativo il settore immobiliare. La previsione resta comunque abbastanza alta, come risultato netto del Gruppo di prevedere un superamento di oltre 50 milioni di euro. Cio’ nonostante, gli analisti di Hsbc, attestano una posizione di capitale ancora debole in riferimento al contesto evidenziato dalla Compagnia. Il broker ritiene che FonaSai, sia gia’ in una nuova fase, ovvero, in breve tempo potrebbe aumentare il capitale ed uscire dalla posizione di solvenza. Si parla di un amento di capitale pari a 460 milioni di euro con un’offerta completamente sottoscritta.

Riportiamo a questa proposito una dichiarazione del management:-ci aspettiamo che FonSai trarra’ beneficio delle migliorate condizioni del mercato, data la sua quota di mercato del 19%, che riportera’ un combined operating ratio del 99,5% nel 2011, in significativo miglioramento rispetto al 108% del 2009-.

Queste dichiarazioni che indubbiamente fanno bene anche al Paese, hanno spinto gli analisti ad un giudizio piu’ consono, persino ottimista, piu’ neutrale nei confronti dell’underweight precedente.

Tag: , , , , , ,

Lascia un commento



Letture