Trattative cessione As Roma, forte la tentazione americana

29 gennaio 2011
Di

L’avventura della cessione della As Roma sembra non conoscere risoluzione, l’ultima notizia infatti è quella dell’ordine di custodia cautelare per Fioranelli e Flick. Eppure abbiamo sentito parlare di tanti acquirenti, piu’ o meno fittizzi, dalla Capitale, alla Svizzera,dalla Russia, agli Emirati Arabifino all’interesse degli americani.

In questi ultimi sei anni sono stati fatti anche nomi autorevoli di imprenditori del calibro di George Sorso, Souleyman Kerimov e Vinicio Fioranelli e dell’imprenditore tedesco Volker Flick , nei confronti del quale è stata emessa una ordinanza di custodia cautelare per aggiottaggio.

Tutto è iniziato nel 2004, quando fu proprio lo stesso Franco Sensi a dichiarare l’ipotesi di un cambio di vertici del club giallorosso. Il primo ad interessarsi alla Roma fu Souleyman Kerimov il miliardario a capo della Nafta Moska, ma non si arriva a nessuna conclusione e l’interessa passa all’imprendiotore statunitense George Soros, a capo della Inner Circle Sport, mentre vediamo Rossella Sensi a capo della societa’ giallorossa.

Nel 2009 è Vinicio Fioranelli, ex procuratore, agente Fifa, a voler concretizzare la trattativa ma anche in questa occasione qualcosa sfuma fino ad arrivare alla notiza di due giorni fa, della custodia cautelare nei confronti di Fioranelli il quale avrebbe diffuso false notizie del suo interessamento e di Flick per il club giallorosso, questa notizia sconcertante ed allarmante ha fatto oscillare il titolo in borsa.

Proprio nel 2011 appare un nuovo nome, quello di Di Benedetto, patron dei Boston Red Sox e la trattativa con Unicredit procede in questi giorni proprio sui due versanti dell’Atlantico. Questione di ore forse, per giungiure al termine delle trattative, mentre continuano quelle tra New York ed i vertici di Unicredit. Lunedì arriveranno le offerte, sul tavolo degli advisor della Rothschild, poi spettera’ alla Newco Roma, la decisione ultima sul futuro del compratore.

Non dobbiamo dimenticare l’avventura della Juve in Coppa Italia, giocata contro la Roma, che non lascia indifferente i vertici della Juventus, i quali stanno valutando un aumento di capitale, anche se questa ipotesi è smentita dal presidente Andrea Agnelli, ma che appare comunque come una valida possibilita’. L’ultimo aumento di capitale, in casa bianconera, risale all’anno 2007, si tratta di 105 milioni di euro che anche in questa occasione, la Juventus, potrebbe ricevere direttamente dalla famiglia Agnelli, un tentativo utile e necessario a riportare la squadra nuovamente in testa alla classifica.

Tag: , , , , , , , ,

Lascia un commento



Letture