Ashraf Laidi di CMC Markets: ci attendiamo che Bce mantenga tassi invariati per il 2011

6 febbraio 2011
Di

Le dichiarazioni meno aggressive del presidente della Bce, Jean-Claude Trichet, hanno imposto il una frenata alla corsa del’euro, il quale nei giorni scorsi aveva toccato quota  1,38 dollari. Le affermazioni di Trichet hanno chiarito che la minaccia inflattiva rimane moderata e dovrebbe essere localizzata nel breve termine. La conseguenza positiva è che non incombe, per il momento, nessuna minaccia alla stabilità dei prezzi a medio termine, anche se nei prossimi mesi l’innalzamento dei prezzi dovrebbe attestarsi sopra il target Bce del 2%.

Trichet ha così placato le aspettative in rialzo riguardo ad una crescita dei tassi, quest’ultima generate dalla conferenza stampa dello scorso mese durante la quale il presidente della Bce era tornato a ricordare l’inflazione dopo nove mesi. Ashraf Laidi, Chief Market Strategist di CMC Markets, si augura che la Bce conservi i tassi invariati per tutto il 2011 ed ha rilasciato la seguente dichiarazione: “I mercati devono saper distinguere la differenza che intercorre tra riconoscere che il fenomeno disinflattivo sta venendo meno e la volontà di imporre un rialzo dei tassi imminente”. Passando al cambio euro/sterlina, l’esperto di Cmc Markets dà rilievo allo scenario ribassista, il quale permane ormai da mesi. “Questa debolezza riflette i dati tendenzialmente inflazionistici provenienti dal Regno Unito e il mutamento pro-rialzi del comportamento dei membri della Bank of England con il mercato sta scontando almeno un rialzo dei tassi da parte della Bank of England entro il 2011”. L’obiettivo del cambio Euro-Sterlina è dunque di 0.8350 seguito da 0.8150 (Agosto 2010).

Tag: , , , ,

Lascia un commento



Letture