Consumi ancora bloccati dalla crisi a dicembre

4 febbraio 2011
Di

La crisi pesa ancora sulle spalle degli Italiani, e sembra che neanche incentivi come le vacanze natalizie appena passate e la tredicesima di fine anno abbiano permesso alla popolazione di spendere qualcosina in più. I dati di Confcommercio relativi a dicembre 2010, resi noti in data odierna, mostrano infatti come i consumi abbiano subito un calo dello 0,4%: un miglioramento rispetto a dicembre 2010 (0,6%), ma che comunque segnala come le spese degli Italiani siano ancora frenate dalla crisi. Gli acquisti si sono ridotti dello 0,5% in termini tendenziali, a fronte del -0,9% registrato a novembre, restando invariati rispetto al mese precedente.

I settori che hanno visto un relativo incremento sono quello delle comunicazioni e Ict domestico (+2,7 nel corso dell’ultimo anno e +2,4 a dicembre) e quello dei beni e dei servizi per la cura della persona (0,9%) e della casa, soprattutto per quanto riguarda gli acquisti di elettrodomestici e tv. Il dato che emerge in modo più positivo accanto al calo dei consumi è quello delle ore di cassa integrazione autorizzate dall’Inps, che a gennaio sono scese del 25,5% su base annua e del 30,3% su base mensile. Si conferma così in generale la diminuizione delle ore in cassa integrazione richieste che si verifica da giugno scorso.

Tag: , , , , ,

Lascia un commento



Letture