Qual è il vero valore di Facebook?

11 febbraio 2011
Di

Facebook officeFacebook, il grande protagonista del Web denominato 2.0 quello dello user generated content (contenuto generato dagli utenti) il big dagli oltre 500.000.000 di utenti iscritti sembra inarrestabile, grandi investitori e banche stanno investendo molto su di esso e a quanto pare vi è un intenso scambio di azioni interno legato pare sopratutto a suoi dipendenti/azionisti che sfruttano il momento di gloria di questa immensa piattaforma.

Si rincorrono insistentemente voci sul fatto che il social network più famoso al mondo verrà quotato in borsa a fine 2012, molti stanno aspettando questo momento e preparano i propri risparmi, sperando in un nuovo Google.

Ma siamo sicuri che non vi sia il rischio che si crei un immensa bolla speculativa che rischi di far “esplodere il Web”.

Andiamo ad analizzare in breve quali sono alcune domande da porsi per farsi un idea di quello che può esser il valore reale di Facebook.

  • Quanti degli utenti attualmente iscritti sono reali e/o redditizi ?
  • Quanto sono fedeli gli utenti a Facebook ?
  • Che capacità di penetrazione ha Facebook nei mercati emergenti (In:Asia, Brasile, Cina sono presenti social sites affermati di immense dimensioni)?
  • Possono entrare nuovi competitor in grado di scalzare Facebook dalla propria posizione di superiorità ?
  • Le regolamentazione sulla privacy dei vari paesi quanto permetterà di rendere monetizzabili i dati acquisti dal social network ?
  • Attualmente la pubblicità su Facebook pare abbia un valore tutto sommato basso, che margine di miglioramento vi è ?

Sicuramente per quanto riguarda il mantenimento dell’utenza Facebook stà cercando di aumentare il lock-in nei confronti dei suoi utenti fornendo servizi come la mail che tendono a legare quasi indissolubilmente l’utente alla piattaforma, e ciò può rassicurare i potenziali futuri investitori sulla tenuta della base utenti attuale.

Anche le grosse esternalità di rete dovute alle dimensioni della rete creata dal sito in questione sembrano garantire un grande vantaggio, su qualsiasi nuovo entrante, dato che la percezione del valore da parte degli utenti di questo tipo di sito è legata alle possibilità di stabilire contatti.

Per concludere: sicuramente Facebbok è un colosso ma più una cosa è grande più danni fa quando cade, per questo motivo si può dire che sia quantomeno necessario che si riesca a rispondere come minimo ai pochi intertrogativi che qui ci siamo posti, prima che si arrivi al momento delle fatidica quotazione in borsa di quello che potrebbe essere il più grande tra i grandi della rete. Dimenticarsi i fondamentali dell’economia e il value investing potrebbe essere un grosso errore.

Tag: , , ,

Lascia un commento



Letture