Fusione tra Fiat e Chrysler, Detroit si avvicina

7 febbraio 2011
Di

La notizia della possibile fusione tra Chrysler e Fiat potrebbe essere possibile e più vicina di quanto finora immaginato: il governo si è finalmente deciso a convocare Sergio Marchionne, amministratore delegato della Fiat, per avere chiarimenti riguardo all’operazione che vedrebbe uno spostamento del Lingotto a Detroit. L’incontro, previsto per giovedì o venerdì di questa stessa settimana, dovrebbe avvenire tra l’ad di Fiat e il Presidente del Consiglio, secondo quanto annunciato dal Ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi.

Nel finesettimana Marchionne ha rilasciato a San Francisco qualche breve delucidazione: la fusione tra Fiat e Chrysler potrebbe, a suo parere, avvenire già entro i prossimi due-tre anni, e quasi certamente la sede dell’azienda che rinascerebbe dalle ceneri delle due case automobilistiche avrà sede negli Usa, a Detroit, città a cui fanno capo la maggior parte delle case automobilistiche americane. A questo proposito John Elkann ha ventilato una più tranquillizzante (oppure no) ipotesi, affermando che potrebbero essere scelte quattro sedi dislocate in quattro continenti: Torino e Detroit verrebbero a rappresentare rispettivamente la sede europea e quella dell’America del Nord, mentre è ancora da delinearsi la sede in Asia. Per l’America del Sud dovrebbe essere scelto il Brasile.

Tag: , , , , ,

Lascia un commento



Letture