Enel, in arrivo la seconda tranche di cartolarizzazione dalla Spagna

8 febbraio 2011
Di

Nei prossimi giorni il governo spagnolo emetterà la seconda tranche della cartolarizzazione per il deficit subito dalle aziende energetiche a causa del drastico calo delle tariffe imposto dal governo stesso. Per questa ragione lo Stato si è impegnato a colmare il deficit attraverso delle obbligazioni, e tra le aziende che hanno diritto a ricevere il sostegno statale è da segnalare Endesa, di proprietà per il 92% di Enel.

Una prima tranche di cartolarizzazione è già stata effettuata per 2 miliardi e mezzo di euro, e l’amministratore delegato di Enel, Fulvio Conti, ha dichiarato fiducioso che la seconda tranche dovrebbe avere un valore uguale o poco inferiore alla prima. Il piano complessivo di rimborso delle utility spagnole dovrebbe ammontare a un totale di 23 miliardi di euro, con un incasso previsto per Endesa di 8 miliardi di euro. Intanto il titolo di Enel in borsa ha oggi registrato un +0,35% salendo a 4,2775 euro, e in generale i dati relativi all’ultimo mese si sono rivelati positivi oltre quanto previsto: il debito pubblico è in sostanzioso calo, mentre vi è una buona crescita dei ricavi: l’utile netto, su cui ancora non si hanno informazioni precise, dovrebbe ammontare secondo Conti a oltre 4 miliardi di euro.

Tag: , , ,

Lascia un commento



Letture