Sky segna la crisi di Mediaset

16 febbraio 2011
Di

è scontro su pay tv

SkyIl passaggio al digitale terrestre ha avuto esito negativo sull’ audience dei canali Mediaset, ma il peggio per Mediaset deriva proprio da Sky qualora fosse approvata la decisione di entrare “free to air” nel 2012. Di contro, Mediaset ha gia’ in programma una contromossa che potrebbe senz’altro riguardare il titolo Mediaset in borsa.

Nonostante un calo del 36,8% , Equitalia dichiara ” ci attendiamo una pubblicita’ in rialzo del 2,5% nel 2011, perchè dal 2011 Pubblitalia raccoglie la pubblicita’ anche per i canali tematici, ad esclusione di Boing, con un effetto positivo sui prezzi”. Cio’ nonostante avanza lo spettro Sky, unico vero grande pericolo, nel caso decidesse di entrare nel free to air. Ed è questa la motivazione che ha indotto Equitalia a rivedere al ribasso il targer price di Mediaset a 5,4 da 5,7 euro. Questa pero’ non è una resa in quanto Mediaset partira’ al controattacco proponendo dal 1° marzo il lancio di due canali esclusivi che tratteranno documentari, approfondimenti, e reportage si tratta di Discovery World e BBC Knowledge mentre per quest’estate dovrebbe partire anche un nuovo canale, All News targato Mediaset.

Da tenere d’occhio anche il nuovo ciclone che si è abbattutto su Silvio Berlusconi, e sul processo, che lo riguarda, tanto che Intermonte dichiara in maniera esplicita ” un possibile cambio di Governo potrebbe influire sul titolo nel breve termine ma non cambia la nostra visione di lungo termine”. Per Equitalia si tratta del peggiore performer del settore europeo negli ultimi 6 mesi e per il broker, il titolo Mediaset “tratta con uno yeld del 6,8%, ovvero il piu’ interessante del settore”.

Tag: , , , ,

Lascia un commento



Letture