Conti pubblici in regola, Tremonti e Berlusconi fiduciosi per la crescita

16 febbraio 2011
Di

Il ministro dell’economia Giulio Tremonti ha oggi dichiarato in conferenza stampa a Palazzo Chigi: “I conti pubblici sono in ordine, adesso possiamo ragionare sulla crescita”. Queste le parole che si ripromettono di aprire finalmente una fase di svolta, affiancate dall’appoggio del premier Silvio Berlusconi e della signora Confindustria, Emma Marcegaglia.

Rispetto ad altri Paesi, che hanno avuto – secondo Tremonti – una ripresa più veloce grazia a una finanza “drogata”, l’Italia cresce quest’anno dell’1,1%, in linea con le previsioni del governo. I progetti per favorire questa crescita sono adesso in una nuova fase di sviluppo: domani mattina al Tesoro è convocata la prima riunione di alcuni ministri per la messa a punto del piano di crescita da presentare all’Europa in aprile.

La Marcegaglia ha sottolineato l’importanza della nuova proroga della moratoria per i mutui delle pmi, che, avviata dall’agosto 2009, si protrarrà per altri sei mesi, sostenendo 190mila imprese: “In Europa non c’é stato altro esempio di questo tipo e ha permesso a tante imprese in difficoltà di andare avanti”. Ancora molte domande potrebbero essere prese in considerazione per i prestiti, ma la selezione rigorosa assicurerà gli aiuti solo alle aziende davvero in grado di farl fruttare.

Tag: , , , , , ,

Lascia un commento



Letture