Telecom rispetterà gli obiettivi prefissati nel 2010

21 febbraio 2011
Di

Secondo gli analisti la Telecom riuscirà a centrare gli obiettivi prefissati nel 2010, proponendo una cedola più alta del 2009 e rivedendo i target 2011 degli investimenti in Brasile. I risultati di questa “scommessa” verrano pubblicati il prossimo 24 febbraio, congiuntamente al piano industriale 2011-2013.

Con un fatturato passato da 27,342 miliardi di euro rispetto ai 27,163 miliardi del 2009, l’utile netto si attesta a 1,581 miliardi con un Eps (utile per azione) a 12 centesimi, mentre il debito netto scende a 32 miliardi. In particolare, ll piano industriale, aggiornato lo scorso anno in aprile, prevede per il 2010 un fatturato in discesa del 2-3%, un Ebitda stabile, un capex a circa 4,3 miliardi ed un debito netto a 32 miliardi. Stando a questi dati, gli azionisti possono dormire sonni tranquilli, poiché gli analisti prevedono un dividendo di 6 centesimi sulle ordinarie e di 7,1 sulle risparmio, un aumento di circa il 20% rispetto al 2010: la cedola sui risultati 2009 era pari a 5 centesimi per le ordinarie e a 6,1 per le risparmio. Sotto lal ente di ingrandimento ci saranno i dati del quarto trimestre. Per Citigroup si verificherà un calo dei ricavi del 7%, ma con un margine Ebitda in crescita al 45% dal 42,3% del quarto trimestre 2009. La Deutsche Bank , da parte sua, sconta vendite pari a 7,629 miliardi e un ebitda a 2,989 miliardi, in rialzo anno su anno rispettivamente del 10,8% e del 10,1%. Tutto questo è stato reso possibile grazie al rafforzamento di Telecom Argentina a partire proprio dal quarto trimestre, dall’aumento delle vendite in Brasile (+27,1%) così come dell’Ebitda (+24%), e dai buoni risultati conseguiti dalle vendite domestiche. Analizzando le singole divisioni, per i ricavi della telefonia fissa dell’ultimo trimestre 2010 sono previsti cali del 3,8% rispetto all’anno precedente, con una perdita di 200 mila linee fisse. Il punto debole rimane la telefonia mobile, per la quale Citigroup prevede un calo dei ricavi trimestrali del 9%, mentre Deutsche Bank un 8%.

Tag: , , ,

Lascia un commento



Letture