Pirelli studia un nuovo modo di produrre pneumatici

1 marzo 2011
Di

Pirelli Tyre ha siglato un accordo di collaborazione con la società danese Genan per la realizzazione e lo sviluppo di nuove tecnologie nel settore dei materiali per la produzione di pneumatici. La Genan, infatti, è una società leader nel settore del riutilizzo delle materie prime industriali.

Le due aziende  vogliono raggiungere insieme l’obiettivo di estrarre la gomma naturale da pneumatici usati, al fine di poterla riciclare per creare coperture per i mezzi di trasporto. La Pirelli Tyre sente l’esigenza di slegare la produzione di pneumatici di qualità dalla disponibilità della gomma naturale, poiché da dieci anni a questa parte il prezzo della gomma naturale è salito vertiginosamente e la sua disponibilità sta diminuendo. A tal proposito, ha così commentato Francesco Gori, amministratore delegato e direttore generale di Pirelli Tyre, «la gomma naturale è una risorsa limitata. Si pensi che il consumo di gomma naturale nel mondo ammonta a 50 miliardi di dollari all’anno; di questi, circa 10-15 miliardi vengono importati in Europa per soddisfare le esigenze produttive continentali. E pensare che fino a 5 o 6 anni fa il consumo era inferiore di circa 10 volte.Un’altra necessità è quella che riguarda la sostenibilità», conclude Gori. Normalmente i pneumatici, al termine del loro ciclo di vita, vengono riutilizzati come combustibile, ma grazie alla nuova tecnologia che verrà sviluppata con questa collaborazione tra Pirelli e Genan sarà possibile, tramite un procedimento di devulcanizzazione, riportare allo stato primitivo il materiale della gomma naturale, allungando quindi il ciclo di vita di uno pneumatico. In pratica, una volta che il procedimento sviluppato da Pirelli e Genan diveneterà realtà ed andrà in produzione, l’utilizzo di tali materiali potrà dare solo benefici. La riduzione del 10% della dipendenza del ciclo produttivo dalla presenza di gomma naturale, avrebbe come conseguenza risparmi notevolissimi pr le aziende ed i consumatori. Il nuovo sistema di devulcanizzazione dei pneumatici usati potrà essere utilizzato per qualsiasi tipo di pneumatico e, di conseguenza, ci si aspetta una dimunuzione del prezzo degli stessi.

Tag: , , ,

Lascia un commento



Letture