La Cassa integrazione cresce a febbraio, +17,2%

4 marzo 2011
Di

Negli ultimi quattro mesi le domande di ammortizzatori sociali hanno continuato a scivolare nell’abisso del calo congiunturale, raggiungendo un picco record a gennaio.  Ma i dati di febbraio, pubblicati in data odierna, rivelano che il trend si è finalmente interrotto: sono state infatti richieste 70 milioni 635.100 ore per trattamenti di integrazione salariale, il 17,2% in più rispetto a gennaio. Rispetto a febbraio 2010 si registra invece un calo del 27,3%.

La cassa integrazione ordinaria è in calo del 51% rispetto allo stesso mese del 2010 (da 39,1 milioni di ore a 19,2), mentre quella straordinaria è scesa del 17%; la cassa integrazione in deroga è invece diminuita del 2,6%. Sempre facendo un confronto tra febbraio 2010 e febbraio 2011, le ore autorizzate nel settore dell’artigianato sono nettamente dimezzate (-51,4%), ma il calo nel’industria è ancora più consistente: gli interventi ordinari sono calati del 61,5%. L’edilizia, al contrario, registra una crescita: rispetto all’anno scorso le domande autorizzate sono cresciute del 19,2%, mentre soltanto ieri il vicepresidente dell’Ance, Piero Torretta, ricordava che saranno tagliati 750.000 posti di lavoro a fine 2011 se il settore delle costruzioni non ripartirà  in fretta.

Secondo il Ministro del Lavoro Sacconi, la diminuzione delle richieste di cassa integrazione è un segnale evidente che la ripresa che si sta convertendo in rioccupazione.

Tag: , , , , ,

Lascia un commento



Letture