Incentivi per le auto a gas

9 marzo 2011
Di

Auto a gasSi è parlato a lungo dei rincari subiti dal prezzo della benzina, della bagarre che ha coinvolto alcune regioni del Centro-Sud che hanno elevato il costo del carburante ben oltre la media nazionale accelerando il processo di crisi. Si è parlato anche del peso che hanno gli equilibri libici e mediorientali sul petrolio e sul fatto che l’Economist, dalle colonne del suo paper, ha ribadito che non siamo ancora ai livelli della crisi petrolifera degli anni Settanta, ma il mondo occidentale si avvia sulla buona strada.

In questo solco tutt’altro che roseo, si posizionano gli incentivi per la trasformazione della propria automobile in una vettura a gas, un carburante che, almeno in questo periodo, non è caro come gli altri. Da un paio di mesi, questi finanziamenti erano in standby, mentre dal 9 marzo ripartirà la “corsa agli incentivi”. In quello che molti hanno definito un vero click day, sarà possibile prenotare i contributi statali per la conversione della macchina. Gli automobilisti più fortunati ed ecologici riceveranno circa 500 euro per il passaggio al Gpl e 650 euro per il passaggio al metano. I cittadini interessati, devono rivolgersi agli installatori abilitati, da cercare mediante il sito Consorzio Ecogas.

Il ritardo nell’erogazione degli incentivi ha fatto sì che ci fossero più fondi a disposizione nel 2011, nel dettaglio ben 24.811.266 euro, validi per circa 50 mila operazioni.

Tag: , , , , , ,

Lascia un commento



Letture