Moody’s mette la Spagna sotto pressione

10 marzo 2011
Di

Questa mattina è arrivata la notizia che Moody’s, l’Agenzia di rating, auspica che il Paese iberico si faccia carico di fronteggiare la questione del risanamento del settore bancario il quale lascia presupporre costi di ristrutturazione ben piu’ ampi rispetto a quanto discusso a Madrid. Il rating è stato tagliato a Aa2 dal precedente Aa1, con outlook negativo. Secondo Moody’s l’economia spagnola si sta avviando verso una crescita medio-lunga moderata mentre il governo di Madrid è chiamato a fare i conti con la questione delle finanze pubbliche. Si attende infatti, proprio per oggi, un annuncio della Banca centrale spagnola in riferimento all’ammontare riguardante le carenze dei capitatale degli istituti di credito in base a quelle che sono riconosciute come le nuove norme bancarie.

Ricordiamo che la Spagna ha chiuso il 2010 con una contrattazione del pil pari allo 0,1%  e che proprio il prodotto interno lordo della Spagna ha registrato un rialzo dello 0,2% proprio nel quarto trimestre rispetto a quello precedente, e dello 0,6% su base annuale. Dobbiamo anche ribadire che il 2010 ha archiviato un deficit pari a 9,24%, in calo dall’ 11,1% del 2009  con debito pubblico pari a 60% del Pil. Mentre l’esecutivo guidato da Jose Luis Rodriguez Zapatero ha chiuso un accordo con la Commissione europea, in merito ad un graduale rientro dell’indebitamento pubblico per poter arrivare alla soglia del 3% nel 2013, arriva la notizia che riguarda il dato sulle vendite al dettaglio spagnole che hanno segnato nel mese di gennaio una contrattazione del 4,7% a/a rispetto al precedente -4%, in conclusione questo non è altro che il settimo mese di ribassi. Questo dato non porta che al declassamento della Spagna la quale condiziona i mercati europei e sul mercato europeo l’euro scivola a 1,3806 dollari (-0,94%). In conclusione dobbiamo anche aggiornare sul fatto che proprio a inizio marzo, era stata Fitch Ratings a tagliare l’outlook sulla Spagna confermando pero’ il merito di credito a “AA+”, ma è proprio l’outlook negativo di Fitch a riportare quelli che sono i rischi che il Paese si trova a dover frontaggiare a causa della debolezza economica, ovvero, del consolidamento fiscale e della ristrutturazione del sistema bancario.

Tag: , , , ,

Lascia un commento



Letture