PIL italiano ritoccato in rialzo dall’Istat

11 marzo 2011
Di

Il Prodotto interno lordo del nostro paese è in rialzo. Nonostante la crisi mediorientale, i fatti di cronaca libica e gli ultimi tragici avvenimenti in Giappone, abbiano determinato il crollo di numerosi indici di borsa in diverse piazze mondiali, l’Italia sembra aver incassato bene il colpo.

L’Istituto nazionale di statistica infatti, ha ritoccato in su il PIL del 2010, nello scorso anno, dunque, il prodotto interno lordo italiano sarebbe cresciuto dell’1,2 per cento. Il dato ha subito una variazione rispetto alle precedenti stime, in conseguenza della considerazione del calendario lavorativo. Lo scorso anno, infatti, c’è stata una giornata lavorativa in più rispetto al 2009, perciò, nonostante le previsioni di crescita un po’ minori, diffuse il 15 febbraio (+1,1%). L’Istat aggiunge: nel 2009 c’è stata una contrazione pari al 5,2% del PIL.

Stando a quanto riportato dal Sole 24 Ore: “La crescita acquisita per il 2011, quella che si verificherebbe per il puro effetto trascinamento del 2010 se in tutti e quattro i trimestri dell’anno si registrasse crescita zero, è pari allo 0,4 per cento.”

Intanto i mercato tengono d’occhio lo yen che ha subito una svalutazione in seguito al terremoto e minaccia l’equilibrio delle borse asiatiche, pur avendo prodotto un ribasso dei prezzi del petrolio.

Tag: , , ,

Lascia un commento



Letture