Enel, utile netto in crescita del 5% nel 2011

15 marzo 2011
Di

Dopo aver tratto le ovvie conclusioni dai dati del 2010, Enel si è preparata alle cifre del 2011 con le dovute previsioni. Il gruppo ha conseguito nel 2010 un utile netto pari a 4,405 miliardi, in aumento del 5% rispetto al 2009, mentre il risultato netto è in calo del 21,4% a causa del nuovo metodo di consolidamento di Endesa e della flessione dei proventi finanziari, che hanno potuto beneficiare ne 2009 di una partita straordinaria.

I risultati che il gruppo spera di raggiungere il prossimo anno? un Ebitda (utile prima delle imposte) di 17,4 miliardi di euro, a cui seguiranno 18,5 miliardi di euro nel 2013 e 20 miliardi nel 2015. Per l’utile netto ordinario il target fissato dal piano 2011-2015 è di 4,5 miliardi nel 2011, 4,9 miliardi nel 2013 e 5,8 miliardi nel 2015. L’investimento complessivo nell’arco di piano sarà di 31 miliardi, e si continuerà a distribuire in dividendi il 60% dell’utile ordinario della società.

Il consiglio di amministrazione ha deciso di proporre alla prossima assemblea, convocata per il 29 aprile, la distribuzione di un dividendo complessivo che ammonti a 0,28 euro per ogni azione (nel 2009 era pari a 0,25 euro), con il pagamento del saldo di 0,18 euro previsto per il 23 giugno. Il pay-out dovrà invece essere pari al 60%.

Tag: , , , ,

Lascia un commento



Letture