Ferrero punta a Parmalat?

19 marzo 2011
Di

I francesi di Lactalis hanno messo le mani sulla Parmalat e nell’ultimo giorno di apertura dei mercati, della settimana appena conclusa, hanno guadagnato il 3-4% del capitale dell’industria di Collecchio, garantendo anche una crescita del titolo pari al 4%. A fine giornata le azioni Parmalat valevano già 2,6 euro.

È stato in questo solco che si è inserita la proposta di Ferrero: se ci saranno le condizioni il patron del gruppo industriale di Alba, parteciperà ad un grande progetto industriale a marchio italiano. Una sorta di slancio “nazionale” sostenuto anche dal gruppo bancario Intesa-San Paolo. La soluzione tricolore piace agli industriali nostrani e anche all’ad Parmalat che due anni fa è approdato nel quadro dirigenziale dell’azienda, proprio partendo dal gruppo Ferrero. Quest’ultimo, stando alle indiscrezioni del mercato azionario, avrebbe dalla sua anche Mediobanca che si riserva di studiare il dossier dell’operazione.

Il Sole 24 Ore spiega che il prossimo 14 aprile ci sarà l’assemblea degli azionisti Parmalat e saranno presenti gli azionisti che detengono almeno il 50% del capitale attuale. In quell’occasione, chi riuscirà ad ottenere l’appoggio dei possessori di un altro 25% di capitale, conquisterebbe il consiglio di maggioranza. Tremonti, intanto, ha già pronto un provvedimento antiscalata.

Tag: , , , ,

Lascia un commento



Letture