Per il solare è stato stabilito un limite annuo

24 marzo 2011
Di

Gli investimenti già in programmazione nel fotovoltaico verranno salvaguardati. A dichiaralo è stato il sottosegretario allo Sviluppo Economico, Stefano Saglia, in occasione dell’Omc di Ravenna, l’Offshore Mediterranean Conference 2011. «Le fonti rinnovabili – ha affermato Saglia – fanno parte della strategia del governo e hanno una prospettiva duratura». Oltre a salvaguardare le iniziative imprenditoriali, Saglia ha auspicato un contingentamento annuale.

«Non si può crescere all’infinito, perché il sistema elettrico nazionale non regge 20mila Mw e questo vuol dire dare una prospettiva di più lungo periodo alle imprese del settore». Per quanto riguarda la questione degli allacciamenti, è intervenuta l’Autorità per l’energia la quale ha avviato un’istruttoria conoscitiva sulle modalità ed i tempi per la connessione alle reti degli impianti di produzione di energia elettrica. Il proposito dell’indagine è esaminare i comportamenti dei gestori e dei distributori. Saglia ha tenuto precisare che serve «una politica energetica duratura, non fondata sull’onda delle emozioni, ma sulle certezze che la tecnologia può dare. È tempo di una decisa rivalutazione della produzione nazionale di oil & gas». L’italia riesce a produrre soltanto il 10% del fabbisogno nazionale, poiché importiamo il 49% di gas dal Nord Africa (12% dalla Libia e 37% dall’Algeria, paesi instabili e di un’area geopolitica, in forte turbolenza) ed il 94% del fabbisogno nazionale di petrolio (22% dalla Libia), contro una produzione interna di 5 milioni di tonnellate (6%). Ma per puntare sulle risorse di casa occorrono regole. Queste ultime dovrebbero, però, incentivare le energie alternative e non inquinanti, piuttosto che frenarle?

Tag: , , ,

Lascia un commento



Letture