Il Brasile pronto ad aiutare il Portogallo

4 aprile 2011
Di

Sembra quasi una storia al contrario, di quelle di fantascienza, eppure sta per accadere. Il Brasile, ex-colonia portoghese, vuole aiutare il Portogallo ad uscire dalla crisi. Dilma Rousseff, la presidente brasiliana, pensa di poter offrire un aiuto finanziario agli ex-padroni di casa. Lo ha annunciato il The Guardian e lo ha riportato anche Il post.

Se così accadesse, Lisbona non sarebbe costretta a chiedere una mano all’Unione Europea né tanto meno al Fondo Monetario Internazionale. “Stiamo considerando varie alternative, ha detto la Rousseff al Diario Economico, tra cui acquistare parte del debito del Portogallo o rimborsare in anticipo i titoli di stato brasiliani posseduti da Lisbona”.

L’economia brasiliana, stando a quanto riportato dal FMI, è dieci volte più grande di quella di portoghese. Per acquistare il debito portoghese, il Brasile potrebbe fare ben due cose: comprare titoli di stato nella valuta portoghese, oppure comprare obbligazioni corporate nella valuta portoghese, cioè in euro. Staremo a vedere. Dal 1822 il Brasile è libero dal Portogallo, dopo quasi due secoli i due tornano a legarsi, ma questa volta il legame è “inverso”.

Tag: , , ,

Lascia un commento



Letture