Cambi ai vertici di Eni,Enel e Finmeccanica

4 aprile 2011
Di

Un volto nuovo per ognuna delle maggiori aziende pubbliche italiane. È quanto sta facendo il Governo con  i rinnovi dei consigli di amministrazione di Eni, Enel e Finmeccanica, i quali verranno ufficializzati in serata dal ministero dell’Economia, dopo la chiusura della Borsa. Il Ministero dell’Economia l’azionista di maggioranza delle tra aziende e per questo il suo parere conta più di tutti.

La novità è la scelta di Giuseppe Recchi, il porobabile nuovo presidente dell’Eni, al posto di Roberto Poli. Insieme a Recchi verrà nominato Paolo Andrea Colombo, commercialista milanese consulente di molte famiglie del capitalismo italiano (tra cui Moratti, Cabassi, Romiti, è tra l’altro nel cda di Mediaset, il gruppo televisivo controllato da Silvio Berlusconi), che dovrebbe andare alla presidenza dell’Enel, al posto di Piero Gnudi. Anche Finmeccanica è stata oggetto di rinnovo, con la nomina ad amministratore delegato unico di Giuseppe Orsi, ora a capo di AgustaWestland, l’azienda che ha registrato le migliori performance nel gruppo. Pier Francesco Guarguaglini, da nove anni presidente e amministratore delegato di Finmeccanica, manterrà la presidenza. Sono stati confermati, invece, l’amministratore delegato dell’Enel Fulvio Conti e dell’Eni Paolo Scaroni, ambedue in carica da sei anni. Se questi nomi verranno confermati entro questa sera, ciò significherà che la partita delle nomine si è conclusa con scelte di profilo tecnico e con la negazione delle candidature politiche della Lega, la quale puntava alla nomina di alcuni suoi uomini per le cariche di cui sopra.

Tag: , , ,

Lascia un commento



Letture