Moody’s declassa Portogallo, eurobond in calo

5 aprile 2011
Di

Anche l’agenzia di rating Moody’s ha declassato il Portogallo, portando il suo rating sul debito lusitano da A3 a Baa1. Secondo l’agenzia, il prossimo governo che s’insedierà a Lisbona dovrà chiedere un aiuto esterno, perchè in queste condizioni il Paese non riscirà a fare fronte alle scadenze in modo sostenibile.

L’ennesimo declassamento del Portogallo non è certo una buona notizia per i bond dell’Eurozona, che in effetti registrano cali, sebbene nulla di anomalo. Cali, che si inquadrano anche sulla scia di quanto accade negli USA, con le ultime dichiarazioni di Bernanke, governatore della Fed, parso a molti meno accomodante del solito, nell’annunciare che l’inflazione sembra essere sotto controllo. Ciò ha determinato una calo dei Treasuries, che hanno trascinato negativamente anche i titoli europei.

C’è poi l’attesa per il rialzo dei tassi della BCE, che si sta traducendo in un super-euro, e questo senz’altro determina un buon sostegno ai titoli di Eurolandia. Certo, il rialzo dei tassi è un fatto di gran lunga atteso e scontato sui mercati, per cui è poco probabile che vi siano ancora riposizionamenti di portafoglio, a meno che non avvenga in una misura non prevista, ma la cosa è difficile che si realizzi.

I mercati hanno già scontato rialzi fino a 50 centesimi, o 0,50%. Fino a tale soglia, quindi, non ci saranno movimenti repentini.

Sulla base dei precedenti declassamenti, possiamo prevedere che anche quello di oggi di Moody’s non dovrebbe avere effetti specifici sui periferici, in quanto i mercati hanno imparato da alcuni mesi a questa parte a discernere le varie situazioni e a non generalizzare. Di certo, la previsione di ulteriori “downgrade” del debito greco e irlandese lascia intravedere ulteriori balzi possibili dei loro rendimenti e una fase piuttosto instabile e critica per i titoli lusitani, da qua agli inizi di giugno, cioè fino alle prossime elezioni politiche. 

Si sconsiglia fortemente l’acquisto in titoli portoghesi, in quanto poco affidabili, soprattutto nel breve e nel medio termine.

Tag: , ,

Lascia un commento



Letture