Tremonti incontra le Fondazioni bancarie

6 aprile 2011
Di

Il ministro dell’Economia Giulio Tremonti incontrerà oggi pomeriggio i rappresentanti delle Fondazioni bancarie. A comunicarlo è stato lo stesso Ministro Tesoro, il quale non ha spiegato il perché di tale incontro. Con ogni probabilità si dovrà  sciogliere il nodo di come sostituire i Tremonti bond e rafforzare i propri ratio patrimoniali in vista degli stress test europei.

Oggi stesso le banche italiane consegneranno alla Banca d’Italia i questionari degli esercizi sotto sforzo, al fine di essere valutati e pubblicati dall’European bank authority. Il governatore della Banca d’Italia Mario Draghi ha incalzato gli istituti di credito italiani a mettere in pratica il rafforzamento patrimoniale prima della pubblicazione degli stress test. L’Eba, da parte sua, ha chiesto ai governi di approntare piani di intervento per sostenere le banche nazionali nel caso in cui non dovessero riuscire a superare i testi e/o abbiano difficoltà a ricorrere al mercato. L’Italia non ha ancora progettato una strategia di backstop, ma si ipotizza un intervento guidato dalla Cassa Depositi e prestiti, la quale è partecipata per il 30% dalle fondazioni bancarie e per il resto dal Tesoro. Alla Cdp il Ministro Tremonti vuole concedere la possibilità di creare un fondo per gli investimenti rivolto ai settori strategici del Paese. Tale fondo è figlio del caso Parmalat (PLT.MI), il gruppo di latticini per il quale la francese Lactalis ha aumentato la partecipazione al 29%, ed ha anche lo scopo di preservare e proteggere le industrie nazionali da take over sgraditi.

Tag: , ,

Lascia un commento



Letture