Bond europei positivi su piano Obama, attesa per aste BTp

14 aprile 2011
Di

I bond europei aprono in mattinata in positivo, sulla scia dell’andamento dei Treasuries americani, dopo l’annuncio del Presidente USA, Barack Obama, di un piano di tagli al deficit federale, che dovrebbe ammontare a circa 4000 miliardi di dollari, in dieci anni.

Il mercato risente anche del migliore andamento dell’azionario, dopo i recenti timori sul caso nucleare di Fukushima, e questo dovrebbe determinare più bassi volumi di contrattazioni obbligazionarie nella seduta odierna.

L’attesa per prossimi due rialzi previsti dei tassi praticati dalla BCE, inoltre, determinano un clima rialzista anche sui Bund tedeschi decennali, con livelli di rottura dell’attuale 3,5%, mentre i traders puntano a un 3,7%.

Questo avrebbe ovviamente ripercussioni anche sui titoli a lungo termine degli altri Paesi europei, tra cui l’Italia. Oggi, infatti, il Tesoro collocherà fino a 6 miliardi di BTp a 5 anni, con cedola al 3,75%, mentre verrà riaperta questo pomeriggio l’asta con scadenza 2023.

Trattandosi di un segmento di medio e lungo periodo, dovrebbero essere inevitabili i rialzi dei rendimenti, in conseguenza della fase di attesa rialzista, come ha dimostrato l’ultima asta di BoT annuali di 7,5 miliardi di euro, i cui rendimenti hanno subito un calo, portandosi sotto il 2%, proprio grazie al fatto che gli investitori si stanno concentrando su posizioni di breve durata, in attesa che vi siano ulteriori rialzi dei tassi, e, quindi, rimandando più in là l’apertura di posizioni a lungo termine, quando i tassi saranno loro più favorevoli.

Il clima resta positivo nell’Eurozona, nonostante la situazione difficilissima di Paesi come il Portogallo, il cui intervento europeo di salvataggio finanziario resta tutto da verificare, in quanto non è detto che Lisbona riesca a presentare un piano di austerità concordato tra i partiti, in piena campagna elettorale.

I tassi dei cosiddetti Pigs (Portogallo, Irlanda, Grecia e Spagna) restano però elevatissimi (Spagna esclusa, con rendimenti moderati), con i quinquennali portoghesi, solo per fare un esempio, che sono a un passo dal 10% di rendimento.

Tag: , ,

Lascia un commento



Letture