Obbligazione Mediobanca a tasso variabile con floor

16 dicembre 2010
Di

MediobancaDomani, venerdì 17 dicembre, avranno inizio le negoziazioni, per una tranche da 200 milioni di dollari, dell’obbligazione targata Mediobanca a tasso variabile con floor. L’obbligazione come intuibile è in valuta estera (dollari americani) e ha un valore nominale unitario di 2000 $ rimborsato alla pari a scadenza. La durata è di 5 anni con scadenza il 13 dicembre 2015. Il codice ISIN è IT0004669120 e il rating emittende è stabilito in A+ con outlook stabile da parte dell’agenzia di rating Standard & Poor’s.

La cedola è di tipo variabile e pagata trimestralmente alle date 13 marzo, 13 giugno, 13 settembre e 13 dicembre di ogni anno fino a scadenza. Il parametro di indicizzazione è il Tasso USD LIBOR a 3 mesi (e margine = 1%) con data di rilevazione a 2 giorni antecedente il primo giorno di godimento della cedola. Il tasso minimo è stabilito al 2,75% e la prima cedola corrisponderà esattamente a tale valore in quanto nella data di rilevazione del 9 dicembre 2010 il tasso LIBOR sommato del margine dell’1% era inferiore al tasso minimo. Il tasso massimo non è previsto.

Questa tipologia di obbligazioni risulta adatta per garantire un rendimento minimo garantito in un periodo di bassi interessi mantenendo però la possibilità di adeguamento del rendimento in uno scenario di tassi rialzisti nei prossimi 5 anni. La parte più rischiosa di questo strumento è la denominazione in dollari dell’obbligazione che sottopone il valore nominale ad un rischio di cambio che se sfavorevole potrebbe portare ad un rendimento assoluto negativo (se il dollaro perdesse valore tra l’acquisto e la vendita o scadenza dell’obbligazione).

Tag: , , , ,

Lascia un commento



Letture