Cdp, innovazione a banda larga

15 aprile 2011
Di

Cassa Depositi e PrestitiLa Cdp (Cassa depositi e prestiti) è in campo per la rete a banda ultralarga e l’asta delle frequenze tlc per assicurare 2,4 miliardi di entrate allo Stato. La Cdp potrebbe entrare con equity nella società pubblica-privata che vedrà i principali operatori di telecomunicazioe impegnati nella realizzazione di più reti ultraveloci a livello locale. E’ attesa infatti la presentazione del business plan al quale ha lavorato Rothschild. Tra le varie ipotesi persiste anche la voce di un ingresso a tempo di Cdp nell’azionariato, per un diritto di acquisto di Telecom Italia, questo dovrebbe accadere intorno al 2016. Non solo banda larga quindi ma un lavoro impegnativo che servirà a ridurre il divario fra diverse aree del paese nell’accesso alla rete di base, ovvero, fino a 20 megabit al secondo. 100 milioni saranno aggiunti a questo scopo, ai 270 disponibile a legislazione vigente. Si pensa anche all’asta per le frequenze destinate alla banda larga mobile. Lo Stato si aspetta un incasso di circa 2,4 miliardi ma per riuscire a portare a termine l’operazione, occorre liberare le frequenze ancora occupate dalle tv locali che non sono d’accordo di ricevere in cambio il 1o% dei presunti introiti, ovvero dei 240 milioni.

A questo proposito intervengono anche una serie di misure dedicate alla ricerca. L’obiettivo resta comunque chiaro, ovvero, portare gli investimenti pubblici dall’attuale 0,56% del Pil all’1,53% entro il 2020. Uno dei primi interventi da attuare resta quello del credito di imposta al 90% per le imprese che fanno ricerche insieme alle università. Lo strumento attraverso il quale erogare il credito potrebbe essere il voucher per i ricercatori, finanziato con i 100 milioni di euro della legge di stabilità 2011 per il quale è in arrivo il decreto interministeriale di attuazione (Economia-Sviluppo-Istruzione). Secondo l’Esecutivo, il rilancio passerà anche dai 14 progetti bandiera che compongono il Pnr 2011-2013 e che il Cipe ha approvato nelle scorse settimane.

Tag: , , , ,

Lascia un commento



Letture