Asse Italia-India contro i falsi

17 aprile 2011
Di

L’Italia si impegna a combattere la contraffazione dei marchi e la pirateria commerciale in India, fenomeni in crescita di pari passo con il boom economico e l’aumento dell’interscambio italo-indiano che nel 2010 ha raggiunto i 7,2 miliardi (+27%). Intervistato, Gianluca Brusco, addetto commerciale nell’ambasciata d’Italia a New Delhi ha dichiarato “la contraffazione è una delle principali minacce per le aziende italine che operano sul mercato indiano”. Questa dichiarazione è stata riportata durante un seminario, primo di una serie di eventi, tra cui una missione di Confindustria dal 18 al 21 aprile con aziende della componenetistica auto e poi, a novembre, la visita del ministro allo Sviluppo economico Paolo Romani e della presidente Emma Marcegaglia. Per quanto riguarda il nostro Paese, la contraffazione arriva a 7 milioni di euro, decisamente una sogli allarmante. A combatterla, da sempre in prima linea, Confindustria. Durante una delle diverse manifestazioni organizzate in tutta Italia, Emma Marcegaglia aveva chiuso il suo intervento dicendo “E’ una delle missioni della confederazione: la lotta contro l’illegalità, contro la criminalità organizzata e quindi anche contro la contraffazione”.

Il presidente di Unioncamere, Ferruccio Dardanello ha presentato a Roma, nei mesi scorsi, “il falso non ha senso”, la mostra che ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla contraffazione, un fenomeno che ha raggiunto dimensioni davvaro allarmanti e che mette a rischio le 200.000 aziende italiane esportatrici. Nel 2010 in Italia sono stati sequestrati piu’ di 100 milioni di prodotti contraffatti. La Cina è il principale produttore di questi falsi mentre circa il 20/ dei beni contraffatti proviene dalla stessa Italia, il che dovrebbe essere piu’ “semplice” da tenere sotto controllo. In Italia ci sono controlli molto mirati sulla contraffazione, speriamo che pene piu’ severe e controlli piu’ mirati portino presto a dei risultati concreti.

Tag: , ,

Lascia un commento



Letture