Outlook 2011 PIMCO sul mercato dei Bond

18 dicembre 2010
Di

Bil Gross - PIMCOÈ dello scorso giovedì la notizia che il Pimco Total Return Fund, il più grande fondo obbligazionario al mondo, dirigerà il 10% dei propri asset verso titoli “equity related”.

L’outlook per il 2011 illustrato da PIMCO evidenzia un modo a velocità variabile. Per le economie emergenti si prospetta un proseguimento della rapida crescita, supportata anche dall’aumento del benessere della popolazione interna e per le economia di stati quali USA, Canada  e Australia si attende un’accelerazione della ripresa ancora più marcata. Pessimistica resta invece la visuale sul vecchio continente alle prese con la crisi sul debito pubblico e una peggiore incertenza in campo creditizio.

L’approccio verso l’Europa sarà dunque molto cauto restando molto selettivo nella scelta dei settori di investimento. Sovrappesati saranno invece i mercati americani ed emergenti dove i fondamentali risultano maggiormente positivi.

Alcuni spunti interessanti di investimento venogno visti nel debito corporate dei mercati emergenti, nei bond bancari americani e in bond high yield.

Il debito corporate dei mercati emergenti risulta appetibile a seguito di una situazione ciclica economia favolrevole oltre a buoni fondamentali come una bassa leva e valutazioni attrattive. Saranno favorite società con solidi bilanci, e strutture dai costi contenuti. Interessanti sono settori come quello energetico, dei metalli, minerario e bancario.

Il ciclo economico pare supportare un 2011 positivo per il settore bancario che potrebbe mostrare come nel 2010 un grosso guadagno. Pertanto bond bancari sono da tenere altamente in cosiderazione soprattutto visto la minore esposizione delle banche USA rispetto la controparte europea verso il debito sovrano.

I bond high yield vedono buone opportunità soprattutto se appartenenti a stelle nascenti con opportunità futura di accedere ad un rating ti tipo investment grade per il miglioramento dei fondamentali. Il rating BB sarà quello di maggiore interesse. Il mercato high yield è previsto in buono stato per l’anno a venire.

Il nodo cardine di queste valutazioni sarà appunto un mondo a più velocità in cui saranno da selezionare le opportunità migliori e per PIMCO alcune di quelle sono proprio le tre sopra elencate.

Qui sotto ora una breve intervista dove viene appunto proposto l’outlook 2011 in un’intervista sul canale CNBC:

Tag: , , ,

Lascia un commento



Letture