Italiani meno al supermercato e più attratti dai discount: ecco i dati dei prodotti alimentari

22 aprile 2011
Di

Cala la spesa nei supermercati: gli Italiani a febbraio hanno limitato i loro acquisti nei supermarket rispetto a quanto fatto invece nello stesso mese dell’anno precedente. L’indice grezzo ha infatti riportato una variazione tendenziale nulla, mentre il dato destagionalizzato ha rivelato un lievissimo incremento, pari soltanto allo 0,1% rispetto al mese di gennaio.

Questi sono i dati divulgati dall’Istat, accompagnati da una generale nota positiva che vede la vendita di prodotti alimentari in crescita dello 0,3%. Come si spiega? Se le aziende operanti su larga scala sono in calo dello 0,3%, le imprese attive su aree limitate segnano invece una crescita dello 0,1%. A differenza delle grandi catene inoltre, i piccoli esercizi denotano cifre positive anche nel settore non alimentare. Emergono inoltre tra i grandi nomi quelli dei discount, che a differenza degli ipermercati segnano una netta ripresa rispetto al passato: +1,5% nelle vendite, un risultato che incuriosisce, soprattutto nel panorama italiano.

Questi  dati relativi al settore alimentare: per quanto riguarda invece i prodotti non alimentari in generale il quadro è poco confortante: cifre in calo in tutti gli ambiti a eccezione di quello farmaceutico e di quello fotografico.

Tag: , , , ,

Lascia un commento



Letture