Fmi: montagna di debiti sulle banche

23 aprile 2011
Di

Lo stato delle banche europee e l’intreccio delle loro difficoltà con la crisi del debito sovrano dei Paesi della periferia dell’Eurozona, sono la principale minaccia della stabilità finanziaria globale. La situazione dei mercati finanziari è migliorata rispetto all’autunno scorso, questo è quanto sostiene il Fonso monetario nella semestrale fotografia del Global Financial Stability Reort, ma la fiducia nei sistemi bancari non è ancora tornata del tutto, quasi quattro anni dopo l’inizio della crisi globale. L’epicentro dell’instabilità si è spostato verso l’Eurozona. Il 30% delle banche europee, che rappresentano un quinto circa dell’attivo, ha un capitale core tier 1 sotto l’8%- ha detto il direttore del dipartimento mercati dei capitatli dell’ Fmi, Josè Vinals, -un livello che non è prescritto dalla regolamentazione, ma è richiesto dai mercati per finanziare la banche. E queste hanno ingenti necessità di finanziamento, a causa del debito in scadenza nei prossimi due anni: 3.600 miliardi di dollari a livello globale, il 40% dei quali ascrivibili alle banche europee. La sfida della raccolta di fondi è enorme anche perchè le banche si ritrovano in concorrenza con un crescente livello di emissioni di debito da parte degli Stati. Tutto questo mentre l’interesse degli investitori per il debito bancario è in calo. Inoltre, il valore dell’esposizone della banche al debito pubblico dei Paesi in difficoltà è incerto. Per l’ Italia la percentuale è poco sotto il 35%. Il Fondo però è convinto che le banche italiane siano in genere solide. In un quadro di indicatori di vulnerabilità, il rapporto segnala con un allarme rosso il livello di capitale delle 5 grandi banche italiane. Il dirigente dell’Fmi ha precisato tuttavia che insieme alle ricapitalizzazioni, alle strutturazioni, alle fusioni, va contemplata la possibilità di chiudere quelle istituzioni che non sono in gradi di stare in piendi. I piu’ gravi di questi squilibri riguardano il deficit Usa e la sottovalutazione del cambio della Cina.

Tag: , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento



Letture