Lactalis: un altro assalto al made in Italy?

26 aprile 2011
Di

La tensione Italia-Francia, acuita dalla questione immigrazione, sta capitalizzando l’attenzione dei giornali politici e non solo, perché c’è un altro motivo di scontro: la questione Lactalis. L’azienda francese in questione ha annunciato la promozione di un’OPA (Offerta Pubblica d’Acquisto) sulle azioni Parmalat. Per ogni titolo è stato ipotizzato un prezzo pari a 2,60 euro che corrispondo al +12,45% del prezzo registrato nell’ultima chiusura borsistica.

È stato poi annunciato dalla stessa Lactalis, che la quota rimanente della Parmalat sarà finanziata da una cordata bancaria in cui si sono saldate Credit Agricole, Hsbc, Natixis e Société Générale.

Entriamo nei dettagli dell’OPA, seguendo la ricostruzione che ne fa Il Sole 24 Ore: le azioni oggetto dell’offerta saranno 1.298.186.659 e dovrebbero portare nelle tasche del colosso francese ben 3,375 miliardi di euro. Dopodiché il presidente del gruppo Lactalis guarda al futuro: per Parmalat è stato pensato un piano di crescita ambizioso che prevede di fare dell’azienda di Collecchio un marchio d’eccellenza nel confezionamento del latte. Sede e organi direzionali resteranno in Italia.

Tag: , , ,

Lascia un commento



Letture