Banche d’affari, buy su Michelin

30 aprile 2011
Di

Nel primo trimestre di quest’anno, su uno Stoxx europeo del settore automotive in affanno (-2,27%), sono stati i produttori di pneumatici a fare la parte del leone. Gli unici titoli a chiudere i tre mesi con una performance in rialzo sono stati infatti quelli del segmento tyre, a partire da Michelin cresciuta del 10,99% passando per la meno nota Nokian Renkaat (+9,4%) e per Continental (+7,66%), per chiudere poi con Pirelli, la meno brillante del plotone con un rialzo del 2,48%. Dall’inizio di questo trimestre si evidenza inoltre un’accelerazione di Nokian Renkaat (+ 13,82 in meno di un mese) tallonata proprio dalla Bicocca (+6,61%). Secondo un report di Goldman Sachs, al momento l’automotive è il piu’ attraente tra i settori ciclici, perchè sconta una sottovalutazione legata alle incertezze seguite al terremoto avvenuto in Giappone che non tiene conto del buon andamento del business nel quarto trimestre del 2010 e nel primo del 2011. Se per Goldman le autovetture continueranno a vendersi, Morgan Stanley predice che il settore in generale non siuscirà a sovraperformare il mercato nel 2011. Il discorso cambia per i produttori di pneumatici, che beneficeranno sia della crescita dei volumi, sia dell’aumento dei prezzi. Il boom atteso sui volumi rappresenta il driver del settore, sul quale non dovrebbe impattare invece il rincaro delle materie prime (petrolio e gomma naturale), già assorbito dal rialzo generalizzato dei listini recentemente deciso dai produttori, con prezzi lievitate in media del 10%. Il titolo che gli analisti consigliano è la tedesca Continental, che vanta 22 raccomandazioni buj su 27 coperture (81,27% del totale) con un target price medio di 76,94 euro, superiore del 20% agli attuali corsi di mercato. Addirittura, secondo Goldman, che assegna a Continental un target price superiore ai 100 euro, l’upside potenziale del titolo è 66%. I desk operativi continuano ad apprezzare Michelin, che dopo il recente rally appare un po’ più cara rispetto ai competitor ma resta una scelta interessante, grazie alla crescita dei volumi e alle politiche sui prezzi che dovrebbero portate gli utili a livelli record.

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento



Letture