General Electric tradita dall’ Energia

2 maggio 2011
Di

General ElectricNei giorni scorsi, General Electric ha presentato un trimestrale positivo, battendo le stime degli analisti ed annunciando l’aumento del dividendo, ma a Wall Street i conti non sono stati accolti in maniera positiva, anzi. Il titolo della conglomerata americana, toccando una flessione superiore al 3% nella seduta si piazzava in fondo al Dowm Jones Industrial. Nel primo trimestre 2011, gli utili di General Electric sono balzati dell’ 80% a 3,36 miliardi di dollari. Dato nettamente migliore delle attese, come migliore è stato il giro d’affari cresciuto del 6% a 38,45 miliardi di dollari nel primo trimestre. L’eps si è attestato a 177 miliardi di dollari. Ciliegina sulla torta, è stato l’aumento, da 14 a 15 centesimi del dividendo trimestrale. Quello che ha spaventato gli investitori pero’ è stata la performance di Ge Energy che ha segnato una flessione degli utili del 7% a 1,38 miliardi. Lo spettro di Fukushima, dei sei reattori della centrale giapponese sono progettati da General Electric e tre costruiti direttamente, ha avuto quindi il sopravvento nonostante il colosso abbia registrato una performance positiva da Ge Capital, la divisione finanziaria che per anni ha rappresentato la palla al piede del gruppo. Sempre nei giorni scorsi, un altro gruppo benchmark dell’economista Usa, il colosso chimico DuPont ha presentato i risultati per il primo trimestre 2011 segnati dall’aumento del 26% degli utili a 1,43 miliardi di dollari pari a 1,52 dollari per azione. Il fatturato nel periodo è salito a 10,03 miliardi contro 8,48 miliardi un anno fa. E DuPont ha alzato le stime di utile per l’intero 2011.

 

Tag: , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento



Letture