Fabbisogno dei conti pubblici a 8,8 miliardi, 6 miliardi in meno rispetto al 2010

2 maggio 2011
Di

Il fabbisogno del settore statale è sceso nel mese di aprile a 8,8 miliardi di euro, risultando inferiore di circa 6 miliardi rispetto ai dati registrati nel 2010 (14.880 milioni). Complessivamente nei primi quattro mesi del 2011 il fabbisogno statale si è attestato intorno ai 40 miliardi, inferiore quindi di circa 1.900 milioni rispetto a quello dello scorso anno. Questi sono i dati oggi divulgati dal Ministero dell’Economia, che ha rivelato con un certo orgoglio la positività dei conti recenti.

Questo cospicuo miglioramento del saldo del mese di aprile rispetto allo stesso mese del 2010 è frutto,  secondo il Ministero, del buon andamento del gettito fiscale, ma anche della minore spesa per interessi e alla più contenuta dinamica dei pagamenti, in particolare per le amministrazioni territoriali. I tagli infatti applicati recentemente alla politica locale (attraverso il passaggio di un decreto minore)  sono stati indicati dal Ministro Tremonti come una delle possibili soluzioni più efficaci per risolvere il problema del debito pubblico, che l’Italia si trascina dietro da anni. La soluzione è chiaro indizio di quanto la situazione possa essere difficile, nonostante si siano ormai superati i più difficili tempi della crisi.

Tag: , , ,

Lascia un commento



Letture