Atene protesta contro l’austerity: Grecia nel caos, disordini tra polizia e manifestanti

11 maggio 2011
Di

Milgiaia di persone sono scese in piazza oggi ad Atene, come in molte altre città della Grecia, per protestare contro le misure imposte dal piano di austerità imposto dall’Unione Europea e dal Fondo Monetario Internazionale al fine di risolvere la grave crisi debitaria che ha messo in ginocchio il Paese. Lo sciopero, proclamato ufficialmente per tutta la giornata, ha visto schierare contro i manifestanti la polizia in assetto anti-sommossa, con lancio di lacrimogeni contro la folla più scatenata.

Lo sciopero coinvolge tutti i settori di lavoro, ma in particolare quello dei trasporti, distribuito lungo tutte le fasce orarie a seconda dei diversi mezzi, dagli aerei ai traghetti per le isole. Si tratta della seconda forte manifestazione del 2011, con sette altre precedentemente verificatesi nel 2010. La “troika”, ovvero BCE, Unione Europea e Fondo Monetario Internazionale inizieranno oggi il dialogo – quasi certamente destinato a protrarsi in altre occasioni – con i funzionari del governo ellenico in vista della concessione della quinta mandata di aiuti, per un totale di 110 miliardi di euro: la discussione non sembra destinata ad avere un lieto fine a breve termine a causa delle condizioni economiche del Paese, che ancora stenta a riprendersi dalla crisi.

Tag: , , , ,

Lascia un commento



Letture