Elettronica di consumo: vendite in netta flessione

14 maggio 2011
Di

Sia a livello di volumi che di fatturato si registra una doppia flessione nei primi tre mesi del 2011 per il settore dell’elettronica di consumo, il quale comprende prodotti audio e video, accessori, dispositivi di car entertainment. Anche l’hi-tech sembra essere in difficoltà. Il fattore stagionalità non spiega la diminuzione delle vendite, che hanno segnato record negativi anche del 9,4% (a volume) e del 11,8% (a valore) nel mese di marzo.

Sicuramente il periodo natalizio ha inciso sui risultati del trimestre, ma in pochi si aspettavano un calo di domanda così evidente. Il comparto video ha ceduto nel primo trimestre il 5% in termini di fatturato: l’effetto dello “switch-off” per il passaggio al digitale terrestre, che ha generato livelli di record nelle vendite di televisori nel 2010, ha esaurito la sua spinta propulsiva, con la quale si può spiegare il fatto che il settore abbia iniziato una fisiologica fase di contrazione. Anche l’assenza di grandi eventi sportivi partecipa a questa flessione delle vendite, ma in tutta onestà ci dobbiamo domandare quante persone e famiglie possono, ancora oggi, permettersi acquisti di televisori ed hi-tech in generale, visto e considerato la difficoltà di comprare in contanti e accendere finanziarie. La scarsità di lavoro potrebbe essere la causa principale?

Tag: , ,

Lascia un commento



Letture