Diventare ricchi: la ricetta di Peter Munk

16 maggio 2011
Di

Ogni volta che siamo di fronte ad una nuova opportunità di business c’è da chiedersi: ma come ha fatto tizio a diventare così ricco, qual è stata la sua intuizione? Sul Sole 24 Ore abbiamo il racconto di un business man, come si è solito chiamare gli uomini d’affari. Si parla di Peter Munk, un canadese che seguendo gli insegnamenti di Warren Buffet, è diventato davvero “potente.

In questo periodo in cui il dollaro è debole i tassi d’interesse sono bassi, la situazione mediorientale non è affatto stabile e l’economia mondiale è in equilibrio precario, Munk trova la sua fortuna, di origine ebrea e ungherese, ha sempre vissuto in Canada, dove ha costruito anche la sua famiglia con ben 5 figli. Laureatosi in Ingegneria, ha prima lavorato con un marchio tv alla moda che è fallito appena 9 anni dopo, poi ha fondato in Australia una catena di alberghi che lo ha reso milionario. Quando a 30 anni è tornato a Toronto, ha deciso di “restare” ricco investendo nelle materie prime. È diventato così presidente della Barrik Gold, un’azienda che con 27 miniere all’attivo, è stata ed è tra le maggiori produttrici di oro.

Ecco cosa scrive di lui il Sole 24 Ore: “Nonostante le sue tante vite passate a sperimentare business diversi, Munk costruisce la sua fortuna sull’assenza del rischio: in 30 anni è andato solo due volte in miniera ma ha imparato presto e bene come funziona Wall Street. È considerato un innovatore perché ha applicato all’oro le strategie di hedging, investimenti a basso rischio grazie all’uso dei derivati. Negli anni 90, quando il prezzo è basso, la Barrick Gold vende l’oro al di sotto del prezzo di mercato.

I concorrenti non sono tanti né usano strumenti sofisticati, è in quel momento che Munk compra una miniera dietro l’altra, una delle più importanti è in Nevada, scrive il francese Le Point. È in Nevada che la strategia del rischio zero si rivela utile anche per i minatori: alla fine degli anni 90 quando il prezzo dell’oro crolla, tutte le società licenziano tranne Barrick Gold.”

Tag: , ,

Lascia un commento



Letture