Lufthansa abbandona Malpensa per seguire una nuova strategia

24 maggio 2011
Di

Brutto tempo a Malpensa. I voli continuano a decollare senza problemi, ma le difficoltà per l’aeroporto varesino non fanno che crescere: Lufthansa ha annunciato di voler spostare la propria flotta aerea nel prossimo autunno. Questo è il secondo abbandono considerevole per l’aeroporto che già nel 2008 aveva dovuto dire addio ad Alitalia, anche se si tratterebbe di un procedimento ben diverso. Sul piano pratico dei viaggi, si tratta di un’abile mossa di strategia economica che ancora non è stata interpretata da parte di Malpensa: di certo molti voli che adesso si appoggiano all’aeroporto dovranno fare scalo in Germania in futuro.

La SEA, l’azienda che gestisce gli aeroporti di Milano, ha già minimizzato il cosiddetto “dehubbing” di Lufthansa, precisando che si tratta soltanto di uno dei 110 vettori presenti a Malpensa e che in ogni caso la perdita non potrà che essere minima. Non vuole invece sottovalutare l’evento Giuliano Pisapia, candidato sindaco per il Pd alla città di Milano, che non esita a definire la perdita di Lufthansa come il chiaro segno della “sfiducia dell’Europa nei confronti del centrodestra che attualmente governa in Italia”.

Tag: , , , , ,

Lascia un commento



Letture