La Chrysler ha rimborsato i prestiti a USA e Canada

25 maggio 2011
Di

L’Adnkronos avvisa, il gruppo statunitense Chrysler, “vicinissimo” alla nostrana Fiat ha rimborsato con sei anni d’anticipo i 7,6 miliardi di dollari che aveva avuto in prestito dalle casse degli USA e del Canada. A parlare è l’amministratore delegato in persona che spiega la restituzione come un ulteriore passo in avanti verso il recupero della competitività nel settore automobilistico.

I prestiti in questione, per l’esattezza, 5,9 miliardi di dollari dovuti al Tesoro USA (Ust) e 1,7 miliardi dovuti all’Export Development Canada (Edc), erano stati versati nella casse della Chrysler nel giugno 2009 e da allora il fortino della casa automobilistica registra un attivo di circa 10 miliardi di dollari di liquidità,

Ecco il virgolettato di Sergio Marchionne riportato dall’ADN: “Meno di due anni fa abbiamo preso l’impegno di rimborsare interamente gli Stati Uniti e i contribuenti canadesi e oggi abbiamo rispettato questa promessa. Ci hanno dato una rara seconda occasione per dimostrare ciò che i dipendenti di questa azienda sono in grado di fare e abbiamo un debito di riconoscenza a chi, con il loro intervento, ha permesso a Chrysler Group di riaffermarsi come una casa automobilistica forte e solida”

Tag: , ,

Lascia un commento



Letture