Grecia: la Bce potrebbe proporre una ristrutturazione agevolata

1 giugno 2011
Di

La Banca Centrale Europea potrebbe presto dichiararsi a favore di una rinegoziazione delle scadenze dei bond greci per cercare di agevolare la ripresa dell’economia di Atene. Sebbene infatti l’Eurotower si sia sempre esposto in modo nettamente sfarevole rispetto alla possibilità di ristrutturare il debito greco, il timore che questo possa essere la spinta di un disastroso effetto domino potrebbe aprire anche a nuove prospettive.

Quello che per ora è certo è che entro giugno la Bce dovrà decidere rispetto alle nuove misure da adottare nei confronti della crisi greca. Il pacchetto di aiuti potrebbe comprendere perciò particolari agevolazioni e incentivi ai creditori che si impegnano a sostenere i bond di stato. Per il momento il Paese dell’Eurozona che ha dimostrato l’atteggiamento meno conciliante resta la germania, che anche oggi ha segnalato attraverso i propri portavoce un parere piuttosto freddo e distaccato sulle possibilità di affrontare in modo più diretto la questione della Grecia, sottolinenando l’importanza delle ispezioni ancora in corso che seriviranno proprio a determinare se e come intervenire in favore del governo di Atene. In particolare dve essere valutata la possibilità che i privati possano entrare maggiormente nella gestione dell’economia del Paese per risollevare dall’interno la Grecia nell’era della crisi.

Tag: , , , , , ,

Lascia un commento



Letture