Operazione troika per aiutare la Grecia

4 giugno 2011
Di

Entro luglio saranno sborsati circa 12 miliardi di euro per aiutare la Grecia, è la quinta parte del prestito. A tirare fuori il portafoglio saranno l’Unione Europea, la Banca centrale europea e il Fondo Monentario Internazionale. La chiamano già missione della troika e dovrebbe rifinanziare le casse greche già ai primi di luglio.

Il presidente Juncker ha incontrato nel frattempo Papandreu, come prevede il buon protocollo politico, auspicando la solidarietà di tutta l’UE. Ecco il virgolettato riportato dall’Adnkronos: “Mi aspetto che l’Eurogruppo darà il via libera ad un finanziamento aggiuntivo alla Grecia sulla base di una rigida condizionalità. Questa condizionalità includerà accordi sul settore privato su base volontaria. Ho notato con soddisfazione che la Grecia è disponibile ad istituire un fondo per le privatizzazioni. Sono decisioni cruciali in un momento critico per salvaguardare la stabilità finanziaria e la ripresa economica in Europa.”

A detta degli esperti di finanza, la Grecia avrebbe fatto passi da gigante per consolidare il sistema fiscale ma adesso la riduzione del deficit passa dalla programmazione di un’economia sostenibile. Alla fine il giudizio è molto positivo e il prossimo passo consigliato da Bruxelles è l’investimento in un’agenzia greca di privatizzazioni gestita in maniera professionale e indipendente. Entro il 2015 si dovrebbero privatizzare beni e servizi per un totale di 5o miliardi di euro.

Tag: , , , ,

Lascia un commento



Letture