Stangata su mutui e prestiti

8 giugno 2011
Di

Quel che gli analisti avevano previsto si avvicina rapidamente: sono in aumento i tassi d’interesse per mutui, prestiti e finanziamenti, parola di Bankitalia che, nel supplemento “Moneta e Banche“, spiega che il rincaro per le famiglie è del 5,3%. Riguardo alle variazioni dei bilanci bancari, ecco quel che riporta l’Adnkronos.

Ad aprile 2011, il tasso di crescita sui dodici mesi dei prestiti alle famiglie, corretto per le cartolarizzazioni cancellate dai bilanci bancari, è cresciuto al 5,3% dal 5,1 di marzo; quello dei prestiti alle società non finanziarie è sceso al 4,4% dal 4,7% del mese precedente. Il tasso di crescita sui dodici mesi dei prestiti al settore privato, che include anche le società finanziarie non bancarie, si è attestato al 4,2%, in diminuzione dal 4,6 di marzo“.

I tassi sui finanziamenti, in sostanza, sono aumentati soltanto in aprile di 12 punti percentuali. Non va meglio per i mutui finalizzati agli acquisti di immobili che salgono al 3,31% dal 3,23% del mese precedente. Per completezza, ecco la conclusione della nota così come la riporta l’agenzia stampa:

Il tasso di crescita sui dodici mesi delle sofferenze – non corretto per le cartolarizzazioni ma tenendo conto delle discontinuità statistiche – è sceso ad aprile al 26,3% dal 27,1% di marzo. I depositi del settore privato registrano una variazione annuale negativa (-0,2%), inferiore a quella registrata il mese precedente (-0,4%). Il tasso di crescita sui dodici mesi della raccolta obbligazionaria si è attestato al 2,6%, in crescita rispetto al 2,1% di marzo“.

Tag: , ,

Lascia un commento



Letture