L’Italia è diventata il primo produttore mondiale di vino, sorpassando la Francia

13 giugno 2011
Di

L’Italia nel 2010 è riuscita a superare la Francia, diventando il primo produttore mondiale di vino. Ad annunciare la lieta novella è stata la Coldiretti, la quale ha diffuso i dati definitivi inerenti la vendemmia 2010–11, resi noti dalla Commissione europea. Questi dati confermano che l’Italia produrrà 49,6 milioni di ettolitri contro i 46,2 milioni della Francia.

Inoltre, tale primato produttivo giunge al termine di un decennio di un’intensa crescita del vino italiano, un periodo durante il quale erano stati conseguiti importanti traguardi spesso proprio a scapito della Francia. Così come è avvenuto nel 2002, quando Roma strappò a Parigi la posizione di primo fornitore del principale mercato mondiale, quello degli Stati Uniti. Il Ministro per le Politiche agricole, Saverio Romano, ha espresso soddisfazione per la nuova leadership produttiva, affermando che:  «Con orgoglio possiamo annunciare di essere il primo produttore mondiale di vino. Un dato esaltato dalle ottime performance che i nostri vini stanno ottenendo all’estero come confermato dall’aumento, a febbraio 2011, del 31% delle vendite negli Usa». Poi Romano ha detto che nei prossimi tre anni «il vino italiano potrà contare su un budget complessivo di quasi 500 milioni da spendere sui paesi terzi per sostenere le vendite e promuovere l’eccellenza». Il primato dell’Italia è relativo anche per i marchi Doc, Docg e Igt con 504 riconoscimenti che coprono ormai il 60% della produzione nazionale.

Tag: , ,

Lascia un commento



Letture