La Cina rialza i tassi contro l’inflazione e la bolla immobiliare

27 dicembre 2010
Di

CinaDopo soli due mesi dall’ultima modifica ai tassi di interesse, la Cina torna nuovamente a modificarli al rialzo incrementando di 25 punti base sia il parametro di riferimento per i prestiti (ora al 5,81%) sia quello per i depositi (al 2,75%).

Alla base di questo niovo rialzo dei tassi vi è una chiara colpa delle fiammate inflazionistiche che hanno caratterizzato gli ultimi mesi e che, in un paese dai bassi salari, potrebbero causare ingenti problemi. Il record per gli ultimi 28 mesi per l’inflazione è stato fatto segnare a novembre con un 5,1%. Il tasso annualizzato potrebbe invece raggiungere il 3,3%, 30 punti base sopra le stime del governo che lo dava al 3%.

Altra nota dolente che preoccupa il governo cinese è anche limpennata dei prezzi nel settore immobiliare, conseguenza dell’iniezione di liquidità garantita negli ultimi anni.

Tag: , , ,

Lascia un commento



Letture