FMI boccia ripresa economica italiana

18 giugno 2011
Di

Il FMI ha ritoccato al ribasso le stime della crescita del nostro paese. In un panorama di grande preoccupazione per il debito pubblico, la crescita economica e l’occupazione, il Fondo Monetario Internazionale ha bocciato gli interventi economici dell’Italia, o almeno così pare, perché nell’aggiornamento del World Economic Outlook si spiega che il Belpaese crescerà soltanto dell’1% nel 2011 con un ribasso dello 0,1% rispetto a quanto “profetizzato” in aprile.

Nel 2012, invece, la crescita prevista è rimasta invariata all’1,3%. Il FMI torna a parlare anche del debito pubblico e spiega che a livello globale, nel 2011, salirà al 69,3%, mentre l’anno passato era al 67%. In Italia abbiamo un debito al 120,6% del Pil e nel 2012 questo valore dovrebbe essere ritoccato al ribasso per un misero 0,3%.

Il panorama descritto illumina ancora una volta i rischi finanziari per l’Eurozona, soprattutto nelle zone periferiche di cui fa parte l’Italia. Maggiori dettagli sono descritti in questo articolo dell’Adnkronos.

 

Tag: , ,

Lascia un commento



Letture