Allarme Antitrust, sistema economico in pericolo senza concorrenza

21 giugno 2011
Di

Il presidente dell’Antitrust, Antonio Catricalà, lancia un allarme riguardo alle possibilità di sviluppo del sistema economico nazionale: le riforme sono bloccate, e le liberalizzazioni che dovevano essere promosse “sono finite in fondo all’agenda politica”; in questo quadro generale c’è il rischio che il sistema eonomico risulti penalizzato nella sua “vitalità, già compromessa”. Questo è il punto fondamentale della relazione annuale dell’antitrust al governo.

“Il primo disegno di legge sulla concorrenza non ha mai veduto la luce”, ha puntualizzato Catricalà. I ritardi del Parlamento per quanto riguarda le leggi da promuovere per rilanciare l’economia sono molto gravi; provocano di conseguenza un ulteriore ritardo nella modernizzazione del Paese. In particolare, la ripresa dovrebbe essere agevolata attraverso interventi mirati per favorire la concorrenza nei settori ferrovie, gestioni autostradali e aeroportuali, governance bancaria e assicurativa. “Ma”, denuncia Il presidente dell’Antitrust, ” le nostre richieste di intervento legislativo vengono ignorate, come è accaduto in sei anni di applicazione della legge sul conflitto di interessi”. Per quanto riguarda le misure applicate di neostatalismo, riscontrate in molti Stati europei per fronteggiare gli effeti della crisi, è necessario ostacolarli e favorire invece la libera concorrenza.

Tag: , ,

Lascia un commento



Letture