La Spagna sorpassa l’Italia nella corsa del PIL

23 giugno 2011
Di

L’Eurostat vede di nuovo la Spagna battere l’Italia nella sfida del pil procapite. Nelle sue stime sul 2010, Eurostat ha effettuato un’analisi dalla quale è emerso che il prodotto pro capite degli iberici vale il 101% della media continentale, mentre quello italiano è fermo esattamente sul valore di riferimento, 100 su 100.

Anche nel 2012 la Spagna starà davanti all’Italia nella classifica. Madrid ha un deficit più elevato ed un debito molto più basso pari al 68% del pil contro 120. Gli analisti affermano che se l’Italia potesse mettere nelle statistiche l’economia in nero, che è presente in misura considerevole anche se non è contabilizzata, parrebbe certo primeggiare sugli spagnoli. La misura del pil, ossia il valore aggiunto creato in un determinato periodo, riflette poi in modo marginale la ricchezza vera, considerato che l’effetto delle attività finanziarie è pesante. In cima alle classifiche dei ricchi c’è il paradiso fiscale Lussemburgo (il pil pro capite è il 283% della media Ue, in netto aumento sul 2009) e l’impoverita Irlanda si mantiene al quarto posto (125). In fondo alla classifica ci sono i polacchi molto più giù della Grecia, che invece è disperata.

Tag: , , ,

Lascia un commento



Letture