Dopo Moody’s, borsa in subbuglio

26 giugno 2011
Di

Dopo lo sguardo di Moody’s al nostro paese, il panorama finanziario non poteva restare immutato: 16 banche hanno provato l’ebrezza delle montagne russe per i loro titoli quotate. L’Unicredit ha perso il 5,54% scivolando a 1,363 euro e Intesa San Paolo ha registrato un -4,26%. In realtà tutta l’ultima giornata della settimana borsistica è stata burrascosa per Piazza Affari.

A Milano, nel panorama dei crolli dei titoli, spiccano le performance negative di Milano Assicurazioni (-12,5%) del Gruppo Ligresti. Come abbiamo già detto sono comunque le banche a guidare il tracollo della nostra borsa. Oltre ad Unicredit e Sanpaolo, in calo anche i titoli di Mediobanca (-4,06%), Monte dei Paschi dei Siena (-2,47%), Banco Popolare (-2,75%) e Carige (-4,05%). Sessione negativa anche per i titoli assicurativi come Generali e Unipol. Sull’altalena anche i titoli petroliferi come Eni il cui rendimento è praticamente invariato.

Ad onor di cronaca chiudono positivamente Erg, Tod’s, il titolo di Della Valle e quello Pirelli. Come spiega anche l’Adnkronos, fonte del nostro articolo, “la giornata ha fatto segnare un vero e proprio record di scambi, pari a 3,47 mld di euro in sensibile aumento rispetto ai 2,78 miliardi di ieri. In totale su 335 titoli 214 hanno chiuso in rosso, 106 in rialzo e 15 invariati.”

Tag: , , ,

Lascia un commento



Letture