Allarme debito da Confindustria: la Marcegaglia allarmata per il deficit e per la questione greca

27 giugno 2011
Di

Il Presidente di Confindustria Emma Marcegaglia si è oggi dimostrata preoccupata per la crescita del debito italiano e ha anche espresso i propri timori e le proprie perplessità riguardo alla questione economica della Grecia. La Presidente ha infatti dovuto accogliere la notizia che si è affermato un nuovo record dello spread fra il BTP italiano e il più sicuro Bund tedesco a 220 punti, pari a un rendimento che supera il 2%; e non ha potuto fare a meno di ricordare che ogni 100 punti base di aumento dello spread consistono in una crescita di oltre 16 miliardi di euro per il nostro deficit.

La Marcegaglia è intervenuta  a margine dell’assemblea di Federchimica ha a questo punto auspicato il ritorno all’ordine dei conti pubblici, previsto dal governo per il 2014. L’intervento, per come è stato espresso, dovrebbe essere concentrato su pensioni, sanità e pubblico impiego, che costituiscono gran parte della spesa pubblica. La Presidente di Confindustria a questo punto spiegato che per essere davvero efficace non dovrà essere un taglio lineare, ma strutturale.

Per quanto riguarda la Grecia, la difficile situazione grava sulle spalle di tutti i Paesi europei e l’Italia ne è senz’altro affaticata.

Tag: , , , , , , ,

Lascia un commento



Letture